BENVENUTI nel sito WWW.MAREGRANDA.IT - Tutti i diritti sono riservati- All rights reserved



"Una provincia irradia i giorni d'anime fragili.Amatela!" (Dante BRUNO)







MARE GRANDA

(La provincia ed Coni)

"Ed campagne et coline T seus la MARE,
'l montagne Te strenso 'ntorn,
pare VISO e la BESIMAODA grigno 'nsema tt el d.
Scoro el PO e 'l soe BIALERE mentre bagno ij T pais,
tante c e ble fije sponto fra coma bol.
Con le LANGHE cha 'nbrasso ij ROE',
T seus coma 'n aquila ch'a vla, silensiosa sla Nassion." (Dante Bruno)





Questo sito dedicato alla mia Terra: la Provincia di Cuneo detta Provincia Granda per la sua superficie estesa.(6.903 km)
Il sito si chiama MARE GRANDA che tradotto dal dialetto locale significa MAMMA GRANDA", poich per uno che nasce e cresce in questa terra , la sua Provincia lo adotta come una madre:" andare in giro per il mondo il Tuo accento, le Tue tradizioni, Ti identificano in mezzo agli altri".

In questo sito, nella sezione "LE MIE POESIE", troverete i miei libri di poesie scritte quasi tutte in dialetto piemontese nella mia parlata buschese.

Il sito propone di riscoprire e rivalutare il territorio locale tramite poesie,
ove un semplice poeta cuneese, racconta la sua Terra ed in essa ne scopre la maternit.


Mi definisco "UN POETA SOTTO L'EREMO" perch:

Il mio sguardo verso l'Eremo.

"Dal mio terrazzo guardo sua maest
LEREMO di BUSCA
e quella sua gobba quasi perfetta,
consigliera dei miei pensieri a volte incerti,
mi indica la piu giusta soluzione,
forse non per vincere,ma per vivere sereno.


"LEremo un riferimento, una piccola montagna che quando la vedi , trovi la via di casa anche quando gli angoli oscuri della terra ed i momenti infelici ti sballano la bussola e Tu non sai dove devi andare".
23.10.2009 - La provincia di Cuneo compie 150 anni!


BRINDO A LA GRANDA


Brindo a la Granda,
brindo con 'n bicer 'd Dostt
cha prfma gi ed Langa,
doa el sol passarija findija la neuit.

Brindo a coste montagne
bianche, aote e vestije a fior,
brindo a costa campagna
doa ij pr e 'l trifole cresso p bon-e.

Brindo a costi fim
cha 'n caland gi dal Valade
porto leco dle tradision.

No!!! mia cara Gent,
peuli gir per el Mond,
peuli vol 'n tl ciel
o and per el mar
ma la nsta Granda a lha nen ed seuri
lha mach ed fieui decis al travaj,
algher nle feste, frt ntl dolor
ch vivo la vita coma feisa 'n gieu,
doa 'n d vagnes e laot prdes.
Se peui ed gieu vloma parl
ist 'n costa tra, 'n costa Provincia
l coma avej 'n sacocia el stt da r.
(Bruno Dante)


Nel 2009 questa Provincia compie 150 anni.Sono 150 anni di gente, di montagne, di fiumi e di terra che parlan della Granda.Ogni volta che percorro le strade della Granda non posso non ammirare la vetta "curiosa"del Monviso, (ovunque vai la vedi), o quella cima imponente della Bisalta, quella terra di Langa e Roero, rossastra, argillosa dove di colle in colle c' un paesino, quella generosa pianura saviglianese dove con fatica si lavora la terra e nella gioia si assaggiano i suoi frutti oppure in quell'angolo monregalese ricco di feste mondane e prodotti locali.

Avere a portata di mano queste risorse come avere sempre in tasca la carta vincente.!


"... E NELLA GRANDA LUNGA VITA A VIVIR"

NON HO IL MAR

Non ho il mar in questa Terra Mia,
ma le Sue fonti fresche mi dissetan assai.

Un gabbiano bianco a me amico non si fa,
ma una poiana cupa volteggia su di me quasi a proteggermi.

Duna spiaggia dorata non accarezzo la sua sabbia,
ma di questa nevicata calpesto la sua soffice neve.

Duna barca al largo non vedo la sua scia,
ma ascolto leco duna slitta che sfreccia per la pineta.

A spasso per queste Mie vallate mi colmo di tutto ci,
"e nella Granda lunga vita a vivir." (Dante Bruno)




Nella mia adolescenza ho sempre sognato di vivere in localit balneari.
Il mare questo " immenso prato blu " era per me un miraggio, forse perch per un bambino il mare e la spiaggia sono ottimi compagni di gioco oppure perch ci sono panorami pittoreschi che gi solo il fatto di vederli Ti danno gioia.Giunto alla soglia dei miei 35 anni mi accorgo che seppur ogni mondo paese, "il Mio paese", la mia provincia di Cuneo, senza spiagge e mari affollati, mi colma di tutti quei desideri infantili che in passato ho sofferto ed per me adesso il miglior posto dove potevo nascere, crescere e vivere.

" Cr Piemont seus mia patria, Cr Piemont mi son con T"

EL ME PIEMONT

'N tl mond a j' na tra
'n canton 'n p desmentij,
gent onesta e 'n p bsiarda
col travaj da per la ment.
Tre vrde e coline rosse,
grandi fim ch'a baso ij pr,
montagne frte e sime aote.
D'invern arpsa sota la fica
e 'n la prima sota el sol.
El Piemont a l' 'n negossi
doa trves 'n p 'd tt.
Cr Piemont seus Mia Patria,
Cr Piemont Mi son con T. (Dante Bruno)



Cuneo, viadotto Soleri detto il ponte nuovo, simbolo di una citt GRANDA



GIOITE CON ME


Della terra mia gioite o gente!
Gioite con me per un fiore che cresce in un prato,
per quel nido cresciuto su un albero
e per quel fiume in piena che scende dalle valli.
Dite al mondo che questo quadro non ha pittore,
ma sulla "tavolozza" un angolo di Patria provvede a stesso.
Gioite con me per questa "Granda" che qualcuno ancor non sa amar,
qualcuno ancor non sa cercar ed ancor non ama se stesso.


Con l'espressione che solitamente uso:
"Questa Terra come un'amica che Ti d ragione anche quando hai torto!"
tutt'ora voglio intendere che Ella "LA GRANDA" rimane con noi sia nel bene che nel male."




A TE LA GRANDA


La Granda a Te o bimbo mio piccolo che stai ora per nascer,
a Te la Granda od Uomo mio stanco che tra poco per sempre riposerai
ed a Te forestier che il destino la Granda t'ha fatto incontrar,
del suo ricordo di monti , di strade, di fiumi e di libert,
fratelli miei cari non ditegli "No".
D'una vita dolceamara il cui traguardo rimane ahim!
nel suo esser a Voi ignoto,
una terra vi circonda , un'amica si confida,
una provincia irradia i giorni d'anime fragili.
Amatela!




MEMORIE PIEMONTEISE


En la vita soma riv coma dangej dal paradis,
mand da 'l Sgnor , da n destin combin daj nosti vej.
Loma trov en mond malavi , sensa sold,
sensa gidissi, sensa n cha rse nen.
Travaj e dminiche a lan fait el nost calendari,
sol e pieuva a lan fait ij nosti d,
la festa del pais as dasia naota ist,
el Natal la fioca e Pasqua la prima.
Loma scot gent ed tre forestere
ma la nosta lenga a lha parl Piemontis,
la nosta str vaire vote a lha tors l'asflt,
vaire vote a l pass nsima aj pont dlet cha se nveja.
Chi soma noi verament? C a soma s per f?
Noi soma fior cha cresso tt lagn, anime a la bon-a,
mai pdroma cambi el mond,
mai pdroma paghe el debit,
soma p stait ij prim, ma gnanca j ultim,
spetoma na bon-a fin, n doman meno sarvaj.
La nosta boca peul mach ora dive chi noi soma,
fve rij ncora na vota e deve el bond!


Una poesia in dialetto locale " memorie piemonteise", non nientr'altro che la richiesta di un uomo, di un poeta che alla vita crede, accetta le sue curve, condanna l'ingiustizia e aspetta il mistero.




www.maregranda.it
pensieri e poesie di un poeta sotto l'Eremo

homepage ::: biografia ::: le mie poesie ::: guestbook ::: contatti

Siti Web personalizzati di Euweb.it