BENVENUTI nel sito WWW.MAREGRANDA.IT - Tutti i diritti sono riservati- All rights reserved
Commedia DON BOSCO RITORNA
Il 2015 sarà l'anno del bicentenario della nascita Don Bosco. Quale migliore maniera di festeggiare e rendere omaggio a tale evento con un semplice spettacolo di burattini, proprio Don Bosco che era un abile giocoliere, e forse anch'Egli era abituato a giochi d'un tempo, così come i burattini di stoffa.
Nella commedia Buscaja e la Bella Antilia , maschere buschesi, presentano l'evento e dopo aver
illustrato la vita del Santo piemontese, ecco che accade una cosa fantastica, suonano le campane dei Becchi e Don Bosco in versione burattino ritorna tra noi, e per festeggiare il suo 200° compleanno
non manca nemmeno mamma Margherita, che lo aspetta a casa per gran pranzo, ma Don Bosco
mentre rimane in solitudine davanti al suo santuario, e mentre respira la buona aria astigiana, ricorda i suoi vecchi amici ed allievi, tra cui Domenico Savio, e parlando e riflettendo sulla santità vive come un sogno, “ gli uomini d'oggi non sono forse come dei burattini, cioè manovrati e mossi da altri?”. Allora Don Bosco incontra i più classici burattini della commedia dell'arte da Balanzone a Pulcinella, da Gianduja a Arlecchino, ed il Santo in ognuno di loro vede un vizio capitale e corregge ciò insegnando a loro una virtù per rimediare, 7 vizi per 7 virtù, e quando finisce il suo sogno, e va con mamma Margherita a pranzo, allora a sognare sono gli spettatori seppur nella casetta dei Becchi non c'è posto per tutti, Buscaja e la Bella Antilia invitano il pubblico a spegnere le candeline: Auguri Don Bosco!


 

Torna alla categoria "buscaja"

homepage ::: biografia ::: le mie poesie ::: guestbook ::: contatti

Siti Web personalizzati di Euweb.it